Il giorno in cui Draghi impazzì. O forse no? Di come l’Europa cerchi disperatamente di saltare in aria

La giornata della follia, che aveva visto Silvio Berlusconi molestare l’intelligenza collettiva con un riuscitissimo best of, una roba micidiale che neanche nelle migliori serate Rai, non poteva che concludersi con un colpo da maestro di colei che non può che governare il mondo. No, non parliamo della numero uno dell’FMI, Christine Lagarde, né dell’ormai … Continua a leggere