Se l’FMI porta l’Argentina sull’orlo del crack

La guerra delle due Cristine sembra essere alle battute finali. Sui comandanti in capo del conflitto che vede contrapporsi Argentina e Fondo Monetario Internazionale però si continua a non discutere. L’Italia -si sa- è terra da politica estera zero in campagna elettorale. Eppure le informazioni che emergono dal secco no di Christine Lagarde ai conti … Continua a leggere

Al Jazeera acquista Current TV. Il Qatar spende e spande alla faccia della crisi.

Al Jazeera è, oramai, il più famoso network televisivo del mondo arabo. Il successo è dovuto soprattutto alla sua costante e minuziosa presenza in tutti i teatri di guerra che, purtroppo, dall’inizio del 2000, non mancano mai nell’area mediorientale.Questo broadcaster inoltre riceveva le videocassette o le audiocassette contenenti video o messaggi registrati da Osama Bin … Continua a leggere

Israele: le elezioni, la colonizzazione e le abitazioni

Nuove elezioni attendono al varco la politica israeliana. La strategia fondamentale dei partiti che intendono entrare nella Knesset già inizia a vertere sulle tematiche chiave dello stato della costa est del Mediterraneo. Da una parte il fronte riaperto con la Palestina, dall’altro il rapporto con il Libano, ma anche la ridefinizione degli equilibri (e delle … Continua a leggere

La Grecia, il petrolio e Alba Dorata

Una sottile linea rossa collega due eventi dell’attualità politica odierna: Siria e Grecia. Una serie di curiose coincidenze sembra avvicinare l’evento della guerra civile che da mesi ormai si consuma a Damasco e la deriva autoritaria che si prepara ad investire Atene. Per mettere in luce alcuni passaggi rimasti ad oggi in ombra bisogna tornare … Continua a leggere

Il campo da gioco, terreno fertile per l’antisemitismo

INTRODUZIONE Ho deciso di scrivere un reportage riguardante l’avanzata dell’antisemitismo in questa Europa stritolata dalla crisi economica che, la Storia ci ha già insegnato, si traduce sempre anche in una crisi dei valori. In ogni periodo buio nella Storia dell’Uomo, quest’ultimo ha sempre cercato di trovare un capro espiatorio, una categoria di persone, specialmente minoranze, … Continua a leggere

I riservisti di Israele

Alcuni giorni fa il governo israeliano ha deciso di mobilitare circa 75000 riservisti delle tsahal (o forze armate). Global Security aggiorna le cifre rintracciabili sul web riguardo alla consistenza delle truppe di Gerusalemme, portandole a 133000 attivi e 500000 riservisti. L’effettivo dei soldati ad oggi schierati ammonterebbe quindi agli attivi, più le 75000 riserve mibilitate. … Continua a leggere