Al Jazeera acquista Current TV. Il Qatar spende e spande alla faccia della crisi.

Al Jazeera è, oramai, il più famoso network televisivo del mondo arabo. Il successo è dovuto soprattutto alla sua costante e minuziosa

Hamad bin Khalifa Al Thani(fonte: lettera43.it)

Hamad bin Khalifa Al Thani(fonte: lettera43.it)

presenza in tutti i teatri di guerra che, purtroppo, dall’inizio del 2000, non mancano mai nell’area mediorientale.Questo broadcaster inoltre riceveva le videocassette o le audiocassette contenenti video o messaggi registrati da Osama Bin Laden, il suo vice Al Zawahiri e altri proclami incitanti alla jihad e alla distruzione del mondo occidentale corrotto in tutto e per tutto.

La creazione di Al Jazeera si deve all’emiro del Qatar, ricchissimo e minuscolo paese sito su una penisola che si affaccia sul Golfo Persico, Hamad bin Khalifa Al Thani che così facendo aveva l’ambizione di fare del suo emirato un centro culturale per tutto il Medio Oriente.
Questa strategia ha senza alcun dubbio avuto l’effetto sperato, adesso questo emirato, in cui non esiste alcuna tassazione e il cui reddito pro capite ammonta a 88.559 $ (fonte Wikipedia), ha un notevole peso diplomatico nella regione, al punto che la sua mediazione è stata determinante per ottenere il rilascio da parte di Hamas del soldato israeliano Gilad Shalit ed è stato l’unico Capo di Stato ad essere andato a Gaza durante la crisi tra quest’ultima e Israele quasi sfociata in una guerra con conseguenze purtroppo ben immaginabili.
Il Qatar è sempre stato considerato un prezioso alleato degli USA nella regione, anche se  queste recenti aperture da parte dell’emiro hanno fatto preoccupare non poco la diplomazia internazionale, anche se l’emiro ha voluto precisare la sua sempre forte e storica vicinanza al “Diavolo” occidentale.

Nonostante la crisi ormai da cinque anni morda ancora l’Occidente, questo Paese sembra infischiarsene e  continua a viaggiare a ritmi economici impressionanti sia grazie ai ricavati del petrolio, sia ai continui investimenti in attività economico-finanziarie  e nella creazione di un cospicuo fondo sovrano per permettere altri futuri investimenti quando l’oro nero non sarà più disponibile.
Ma quali attività vengono predilette da questi emiri carichi di soldi che vengono a fare compere in Europa e in USA?
Per quanto riguarda il nostro continente sembra che gli emiri abbiano una particolare predilezione per il gioco del calcio; il tutto per una questione di visibilità e di notorietà sia ben chiaro; un esempio è la sponsorizzazione del Barcellona da parte della Qatar Airways.
Così squadre come il Manchester City, il Paris Saint Germain e il Malaga, ai margini del grande calcio europeo, ora innaffiate da questa cascata di soldi possano aspirare a competere per i massimi livelli del calcio continentale.
Tanto per non farsi mancare niente, il fondo sovrano del Qatar ammontante a circa 60 miliardi di dollari ha fatto spese in Italia acquistando la casa di moda Valentino, in Gran Bretagna ha acquistato la catena di grandi magazzini Harrods, molte proprietà immobiliari nel quartiere Chelsea e il Villaggio Olimpico.
E negli USA? Inizialmente l’attenzione dei nostri emiri spendaccioni si era riversata sul cinema con l’acquisto della casa di produzione Miramax, ma non hanno mai nascosto di avere ambizioni anche nel mondo dei broadcast networks.

Al Gore, fondatore di Current TV (en.wikipedia.org)

Al Gore, fondatore di Current TV (en.wikipedia.org)

E così Al Jazeera ha acquistato la televisione fondata da Al Gore Current TV; questo acquisto porterà ben 100milioni di dollari nelle casse del presidente degli USA mancato e permetterà ad Al Jazeera di ampliare la sua platea di oltre 40 milioni di abitazioni.
Con questo acquisto la rete panaraba sbarca ufficialmente in USA, prima riusciva a trasmettere in questo paese grazie al suo canale in lingua inglese ma ora avrà un vero e proprio canale dedicato agli USA e operante sul territorio e questo comporterà la scomparsa di Current TV dalla faccia della Terra.
Lo sbarco nel continente nord-americano da parte del network qatariota ha suscitato reazioni contrastanti con aperta ostilità da parte di Fox News (strano), che vede questa compravendita come un’invasione del nemico arabo negli affari interni degli Stati Uniti.

Daniele Ciucci AKA Danny Martello

Annunci
Comments
4 Responses to “Al Jazeera acquista Current TV. Il Qatar spende e spande alla faccia della crisi.”
  1. fausto ha detto:

    La crisi non è una cosa astratta: è mancanza di risorse fisiche per le nostre economie. Peggio che negli anni ’70, tra l’altro.

    Mi pare abbastanza ovvio che le nazioni che esportano idrocarburi traggano vantaggio dai prezzi elevati. Quello che non ho capito è come mai noi italiani non stiamo facendo niente per affrontare il problema.

    • Francesco Finucci ha detto:

      perché siamo il paese che ratifica trattati (anche importanti come maastricht) in 10 minuti, figurarsi se siamo capaci di comprendere come relazionarci con l’estero. Sulla crisi va però aggiunto che la mancanza di risorse fisiche è stata il motivo per cui la finanza è nata. Il punto non è che ora mancano, ma che ci siamo accorti che senza in corrispettivo in ricchezza fisica tutto si fonda sulla fiducia nel debitore. E di fiducia ne abbiamo davvero, davvero poca in questo periodo.

  2. leonardo ha detto:

    Ho trovato il vostro blog su google e sto leggendo alcuni dei tuoi post iniziali. Il tuo blog è semplicemente fantastico.

  3. warcraftmovies ha detto:

    Quality stuff here on wordpress.com, man. I’m happy you’ve been able to gather
    up all this knowledge right here, and I’m liking the way you deliver it. You are making it amusing and you still take care to keep it intelligent. I think I can gather a lot from you. A helpful blog without a doubt.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: